Si SALDI chi può!!

/
0 Comments


Il mio amatissimo personal computer mi proibisce di mettere soldi da parte. Prima che possiate consigliarmi di cambiare contratto internet, vorrei precisare che non spendo in tariffe troppo costose o acquistandone uno diverso ogni sei mesi – anche se ammetto, sono un’appassionata di nuove tecnologie – ma semplicemente, come ormai molte di voi sanno, amo rifugiarmi in siti dedicati allo shopping online che mi portano a spendere denaro in capi d’abbigliamento. No, non sono una “malata”, non mi riduco ad acquistare tutto quello che vedo solo per il gusto di farlo, ma amo estremamente la moda e adoro possedere capi che mi permettono di sperimentare sempre nuovi stili. Credete sia una scusa? Può essere! È certo che io e la protagonista del romanzo della Kinsella ‘I love shopping’, saremmo potute diventare ottime amiche. Non arrivo ai suoi livelli – lei era una compratrice compulsiva – ma analizzandomi, negli anni, mi sono resa conto che trovo lo shopping più appagante del fermarmi a mangiare una tavoletta di cioccolato, con la differenza che non fa ingrassare, ma produce in me quella sensazione piacevole che solo le amate endorfine sanno regalarmi.
Ma basta parlare di me. Tutto questo preambolo per dirvi che tra pochi giorni inizieranno i saldi e per questo motivo, dopo la fortissima delusione creata da quelli invernali, sono qui a darvi due dritte che potranno aiutarvi a non spendere più di quello che dovete, ma soprattutto a non farvi fregare. Non vuole essere una guida, ma bensì vorrei che leggeste tutto quello che segue come se fossero i consigli di un’amica.
Fino a qualche anno fa giravo per negozi con la speranza di scovare il capo particolare al prezzo migliore. Questo ovviamente richiedeva una forte preparazione fisica e psicologica, perché è noto che noi donne durante i saldi non guardiamo in faccia nessuno.  Andavo così, alla cieca, cercando nella mischia tra i capi in disordine e buttati all’aria, quello più carino, o al prezzo inferiore, ovviamente non tralasciando l’intento di sopravvivere all’assalto di tutte le altre donne che avevano le mie stesse intenzioni. Ultimamente ho elaborato una tecnica che mi permette di evitare caos, fregature, code inutili e soprattutto le gomitate delle più agguerrite; non mi schiodo da casa nemmeno per i saldi, perché continuo ad acquistare tramite shop online. Sono consapevole che per molte questo è impossibile, o perché prima di comprare preferite provare il capo, o semplicemente perché non amate questo metodo, quindi dedico a voi i tre punti che seguono.
1) In questi giorni che precedono i saldi, puntate i capi che più vi piacciono di più e annotate i relativi prezzi. Questo perché possiate riconoscere i capi effettivamente scontati da quelli che fanno finta di esserlo. Mi spiace dirlo, ma è noto che alcuni negozianti – in grazia di Dio una minoranza – durante il periodo di sconti non si comportino in modo corretto. Ne approfitto per salutarli calorosamente e per ricordargli che “‘cca nisciuno è fesso!”.
2) Fatevi due conti e ponetevi un budget da rispettare. Questo vi permetterà di acquistare solo  quello che effettivamente vi serve tralasciando il superfluo, cioè tutti quei capi/accessori che dal sacchetto passerebbero all’armadio, più precisamente sotto la sezione “dimenticatoio”.
3) Nel momento in cui verrete attratte da un capo perché scontatissimo, evitate di buttarvi a capofitto. Prima controllate la sua integrità  - una volta ho acquistato una gonna al 70% di sconto, convinta di aver fatto l’affare del secolo, senza accorgermi fosse difettosa oltre che scucita – e successivamente, riflettete sul fatto che potrebbe aver un prezzo molto vantaggioso perché proveniente da qualche collezione precedente, magari quella dell’estate 1982.
Ecco le date d’inizio saldi Regione per Regione:
5 luglio: Lazio, Piemonte, Toscana, Veneto;


6 luglio: Lombardia, Friuli Venezia Giulia, Sardegna;


7 luglio: Abruzzo, Basilicata, Campania, Calabria, Emilia Romagna, Liguria, Marche, Puglia, Sicilia, Umbria e Valle d’Aosta.

Ok. Direi che non ho tralasciato nulla e che voi siate pronte. Armatevi di pazienza, una bottiglietta d’acqua per combattere il caldo, parastinchi e buttatevi nella mischia, ma senza perdere la ragione ;)
Alla prossima


You may also like

Nessun commento:

Copyright © 2013 Crinzieacapo by Alessandra Crinzi. All rights reserved . Powered by Blogger.

Translate