I look di Capodanno; idee per ogni situazione

/
0 Comments
Non sono mai stata un’amante dell’ultimo dell’anno. Il problema è che sono una bisbetica indomabile e considero quella del 31, una serata come tante altre che viene estremamente sopravvalutata, portando il 95% delle persone a spendere centinaia di euro in cenoni, vestiti, scarpe scomode, serate a tema e chi più ne ha più ne metta. Da quando ho aperto la pagina Instagram però, ho dovuto mettere da parte quest’aria da burbera antipatica :) dedicandomi a voi e soprattutto alle vostre esigenze. Ecco perché spunto in questo martedì che precede la Vigilia di Natale – pronte ai regali? – per darvi qualche dritta che spero possa risultare utile a tutte voi.
Iniziamo subito con il difficile e parliamo dei party in casa. Queste occasioni sono una via di mezzo tra il formale e l’informale, tra la serata in discoteca e la birra con amici in un pub. A occhio e croce direi che il vostro look dovrà improntarsi su una via di mezzo, ma ovviamente dipenderà molto dal tipo di festa, dal dress code – se stabilito – e dall’ambiente. Possiamo indossare qualsiasi cosa – ed è proprio questo che ci mette in crisi – dal pantalone in simil pelle con maglione e tronchetto, leggings e scarpe basse – se questa è la scelta, possibilmente coprite le chiappe con una maglia lunga – gonnelline e top più leggeri, pantalone e blusa con maxi cardigan oppure un bel vestitino che ci leva da ogni dubbio e abbinamento.
unnamed-12

In città.  L’ultimo dell’anno in piazza è un classico senza tempo che prima o poi tocca a tutti. Lungi da me ripeterlo per più di due anni di fila. Per quanto mi riguarda è un’esperienza estrema visto che l’ultima volta sono sopravvissuta a un petardo tra i capelli, oltre ad aver rischiato l’ibernazione; nemmeno Fantozzi avrebbe potuto fare di meglio. Quindi, a seconda della città scelta, dovrete pensare non solo ad essere carucce e curate, ma soprattutto a ripararvi dal freddo. Il vostro look dovrà essere casual chic, comodissimo e caldo. Jeans, scarpe comode; i tacchi evitateli a priori, questo se non volete trascorrere la serata tra bestemmie in aramaico e greco antico. I cappotti di lana sono i benvenuti, come pellicciotti, gli sportivi piumini ed i berrettini. Maglioni con brillantini, felpe con paillettes, ma anche – se il clima ve lo permette – gonne da abbinare a collant con brilli. Insomma, dovrete basarvi sui dettagli, non dimenticando che nel caso del Capodanno per le vie della città, è necessario unire l’utile al dilettevole, quindi curate sì, ma al caldo e comode.

unnamed-11
Montagna. Vale più o meno lo stesso discorso della città. Se avete già avuto la fortuna di trascorrere l’ultimo dell’anno in mezzo alla neve non avete bisogno dei miei consigli, ma se è la prima volta, avete un disperato bisogno di delucidazioni. Allora, partiamo dal presupposto che allontana ogni dubbio; se non avete alcuna intenzione di andare in discoteca, togliete dalla valigia décolleté, vestitini striminziti e tutto l’abbigliamento da femme fatale. Il capodanno in montagna va vissuto in modo “easy”, tra abiti comodi, ma soprattutto caldi. Tirarsi a lustro, girando per le vie della località magari con un paio di Jeffrey Campbell alte 6 metri, fa molto “sport estremo” perché tra ghiaccio e neve, riuscire ad arrivare a meta, sarà una vera e propria impresa. Se non riuscite a rinunciare ai tacchi vertiginosi allora montate catene e parastinchi, meglio. Ricapitolando; sì a vestitini semplici, magari di lana, leggings pesanti, gonne, maglioni over, canotte sbrilluccicanti, cardigan di lana, collant coprenti e non, Moon Boots e simili – Decathlon offre alternative economiche – per un look curato ma che rimane nella via del casual.
unnamed-9
Cenone + Discoteca. Qui siamo sul facile. Gold e black i colori che personalmente prediligo, ma non escludete il verde, il blu cina e il colore dell’anno, borgogna. Bershka, come ogni anno, ci propone la Christmas Collection, dove al suo interno troverete una marea di capi adatti; dal vestito “sessissimo” al body abbinabile a shorts o pantaloni. Quest’anno anche H&M ha dedicato un collezione validissima alle festività e consiglio a tutte voi di fare un passo nei negozi o nello shop online – che funziona benissimo, a dire del mio portafoglio, fin troppo – perché partendo da piccole cifre (14,99 €, 19,99 €) , è possibile acquistare abitini graziosi e adatti a quest’occasione. Un’alternativa al vestito è la jumpsuit – cioè la tutina pezzo unico – o shorts e gonne – meglio ancora se in paillettes – abbinabili a top peplum, top con spalline sottili o a fascia, da completare con blazer o bolerini sgargianti che, ovviamente, al vostro arrivo nella discoteca, verranno automaticamente scaraventati nel guardaroba causa caldo estremo. Mi raccomando, evitate assolutamente il neoprene!!! Pur essendo un tessuto che dall’anno scorso risulta molto in voga,  posso assicurarvi che tiene un caldo disumano e se non volete rischiare di fare la sauna e quindi rovinarvi la serata ritrovandovi a sudare come un cammello nel Sahara, è bene prediligere tessuti meno trendy – quando uso questo termine mi sento Enzo Miccio – ma sicuramente più adatti alla situazione. Per quanto riguarda le scarpette, beh, a mio avviso avete il via libera, quindi, a meno che non siate state invitate ad un cenone molto, molto formale, potete indossare di tutto, dai Dr.Martens o simili- se siete delle grezze senza speranza come me – al tanto amato tacco a spillo (da Zara décolleté in vernice, in nero e grigio, a soli 29,99 €).
A prescindere dal luogo in cui festeggerete, non dimenticate l’intimo rosso e, a meno che non abbiate in programma un dopo serata da “50 sfumature di grigio, o Gigio” – a seconda dei casi – prediligetelo divertente; Tezenis e Yamamay ogni anno ci deliziano con slip dalle stampe poco sexy, ma molto simpatiche. Importante anche il make-up e se cercate idee che possano ispirarvi, vi consiglio di dare uno sguardo ai tutorial disponibili su Youtube; l’ultimo di ClioMakeup, ispirato a Kristen Stewart potrebbe risultarvi utile. Se invece siete come me e non amate truccarvi molto, poco male, ma l’importante sarà non risultare  trasandate, quindi “forza e coraggio”, rossetto e mascara sono d’obbligo.
Ultimo consiglio e poi vi lascio correre a fare shopping. Lasciate a casa tutti i brutti ricordi e i bronci del 2014. Portate con voi una borsa abbastanza capiente dove potrete riporre non solo il profumo e una pochette con qualche trucco, ma anche tutti i buoni propositi, le speranze e soprattutto i sogni che vi auguro di realizzare durante l’anno che verrà.
Abbraccio che stritola e bacio che fa rumore e ovviamente buone feste a tutti!



You may also like

Nessun commento:

Copyright © 2013 Crinzieacapo by Alessandra Crinzi. All rights reserved . Powered by Blogger.

Categories

Translate